Stefano Duranti Poccetti: Thomas “Fats” Waller. Il sorridente invincibile

Un buffone, un grassone. Buon Thomas, tutti i nomignoli più stupidi possibili e immaginabili ti hanno affibbiato in vita e quel fats è rimasto impresso per sempre. Eppure tu non te ne curavi, ma, anzi, con le tue doti istrioniche, ginniche, di artistico pugile, schivavi i colpi senza colpire, senza ribattere, solo schivando... senza mai dimenticarti di sorridere, muovendoti sul pianoforte come il più elegante dei danzatori, rapido quanto un Jesse Owens, che al tuo pari fu vittima d’insidia e razzismo.

ascolta qui le trasmissioni precedenti