Corrado Rollin: Antonio Vivaldi, un’intervista impossibile

Totalmente dimenticato per quasi due secoli, Vivaldi è stato la più grande “riscoperta” del Novecento. Un sacerdote che viveva solo per la musica e il melodramma e che si attirava ovviamente le critiche di avversari e malelingue nel ribollente mondo teatrale veneziano del Settecento.

Corrado Rollin intervistatore
Giancarlo Judica Cordiglia Vivaldi
Francesca Lanza soprano
Maurizio Fornero clavicembalo
Nicola Brovelli violoncello

Ascolti:
Antonio Vivaldi Sonata per violoncello e basso continuo n. 6 in si bemolle maggiore RV 46 (Preludio, Allemanda, Largo, Corrente)

Johann Sebastian Bach primo movimento della trascrizione per clavicembalo solo BWV 978 del Concerto n. 3 in fa maggiore dell’op. 3 L’estro armonico di Antonio Vivaldi

Antonio Vivaldi
da Bajazet, Sposa, son disprezzata
da Orlando furioso, Ah, fuggi rapido
da L’Oracolo in Messenia, Se mi vedi nel mio pianto
da Griselda, Ritorna a lusingarmi
dal Mottetto Laudate pueri Dominum RV 600

(Saluzzo, Castiglia, Salone Rovasenda, 1 agosto 2014)

la rubrica di Corrado Rollin