Emanuele Ferrari: CHOPIN, Ballata n.1 op.23 in sol minore

“Ballata” significa racconto, narrazione di una storia. Ma come può la musica sviluppare un racconto senza le parole? Chopin dà la sua personale, originalissima risposta con la Prima Ballata, al cui centro non c’è il tempo degli eventi esteriori, ma quello dell’anima. Tra meditazioni liriche e passi di bravura si dipana un tempo interiore fatto di presagi, trasalimenti, entusiasmi e cadute.

Nella seconda parte della Ballata si accentua la dimensione epica: con impeccabile senso della forma Chopin conduce l’ascoltatore ad un finale memorabile che unisce l’eleganza dello stile, il movimento impetuoso e un impatto emotivo travolgente. E’ la romantica “epica dei sentimenti”, in cui l’oceano della vita interiore assume i toni grandiosi di un vasto poema.

La rubrica di Emanuele Ferrari