Corrado Rollin: Händel, un’intervista impossibile

Le Memorie della vita del fu Georg Friedrich Händel del reverendo John Mainwaring, uscite nel 1760, sono state la prima biografia in forma di libro dedicata a un musicista. E Händel è stato pure uno dei pochissimi artisti ad essere omaggiato con un monumento mentre era ancora in vita.

La sua è una storia straordinaria e ci racconta tutta la civiltà musicale europea della prima metà del Settecento.

Corrado Rollin intervistatore
Sax Nicosia attore
Francesca Lanza soprano
Maurizio Fornero clavicembalo

Musiche di Georg Friedrich Händel

1) Battute iniziali di Zadok the priest
2) Battute iniziali della Sarabanda dalla Suite in re minore HWV 437
3) Tema e Variazioni Il fabbro armonioso, ultimo movimento della Suite per clavicembalo n. 5 in mi maggiore
4) “Ah, spietato” (Amadigi di Gaula)
5) “Da tempeste il legno infranto” (Giulio Cesare)
6) “Piangerò la sorte mia” (Giulio Cesare)
7) Battute iniziali di “Ombra mai fu” (Serse)
8) “Heart, the seat of soft delight” (Acis and Galatea)
9) Battute iniziali di “See, the conqu’ring hero comes!” (Judas Maccabaeus)
10) “My vengeance awakes me” (Athalia)
11) “Rejoice greatly, o daughter of Zion” (Messiah)

registrazione effettuata a Saluzzo, Antico Palazzo Comunale, 6 settembre 2013
per la seconda edizione del Marchesato Opera Festival

la rubrica di Corrado Rollin