Massimo Mila: lettura del Flauto Magico (La Fenice, 1969)

A Mozart Massimo Mila dedicò una mirabile sintesi interpretativa nella sua Breve storia della musica, e poi tutta una serie di «letture», cioè di minuziose, ma limpide e affascinanti destrutturazioni della partitura di singoli melodrammi tra cui Il flauto magico.

Nel 1969 in occasione della rappresentazione dell’opera mozartiana alla Fenice, Mila venne invitato alle Sale Apollinee per parlarne e preparare così il pubblico dell’epoca.

Ne nacque un’appassionata guida all’«opera che ha lasciato piú feconda traccia di sé nel teatro musicale tedesco».

La conferenza del Mila rientrava nella serie di incontri, i lunedì della Fenice, organizzati dal Teatro veneziano tra gli anni ’60 e ’70 del secolo scorso.


Massimo Mila alla Fenice (© La Fenice Archivio Storico)