Mauro Masiero: Goethe

Poco sensato, in questa sede, anche indagarne il rapporto con la musica: controverso e complesso, le cui implicazioni estetiche condurrebbero estremamente lontano: indifferente nei confronti di Schubert, critico – ma comprensivo – nei confronti di Beethoven, terrorizzato dalla sua musica. Convinto sostenitore di una musica che non dovesse scuotere né "disturbare", grande ammiratore dei classici viennesi, ben disposto – manco a dirlo! – verso il giovane Mendelssohn, sebbene troppo incline a dare retta al suo consigliere musicale Zelter, in evidente conflitto di interessi.
Troppa, decisamente troppa carne al fuoco, per una lieve puntata estiva: troppi nomi e troppo grandi!

Dunque? Che si fa? Facciamo così: vi leggo due grandi ballate, messe in musica in quelli che sono diventati due brani celeberrimi; ve li faccio ascoltare, e ciascuno ne tragga le sue conseguenze.

Buon ascolto e buona lettura!

Contenuti, regia, voce: Mauro Masiero ascolta le precedenti puntate