Mauro Masiero: Viaggio nel tempo in quattro passacaglie

Dopo il finale della Quarta di Brahms, una grandiosa, anacronistica (ma neanche troppo...) passacaglia orchestrale, facciamo un viaggio nel tempo alla scoperta di questa forma affascinante; una forma iterativa, basata su di un ostinato che si ripete sempre uguale, su cui il compositore si può sbizzarrire e sperimentare, ma anche – naturalmente – dire molto: la ripetizione aliena i nostri sensi, ci fa soppesare diversamente il tempo e ci mette di fronte a una continua rilettura dell’uguale, talvolta spiazzante.

I nostri nocchieri lungo questo percorso saranno Monteverdi, J.S. Bach, Brahms, Webern, Hindemith per finire, fatalmente, con Shostakovich.

Attenzione: la puntata potrebbe suscitare malinconia, ascoltare con cura!

ascolta le precedenti puntate