Mario Brunello: la musica sopra e sotto le nuvole

È graditissimo ospite della Fenice Channel Mario Brunello, solista e direttore d’orchestra, che racconta ai nostri microfoni la sua eclettica attività di musicista.

Qui di seguito alcuni cenni sulla carriera del Maestro: nel 1986 è il primo artista italiano a vincere il Concorso Čaikovskij di Mosca, che lo proietta sulla scena internazionale. Viene invitato dalle più prestigiose orchestre, tra le quali la London Philharmonic, la Munich Philharmonic, la Philadelphia Orchestra, la Mahler Chamber Orchestra, l’Orchestre Philharmonique de Radio-France.
È direttore musicale del festival «Artesella arte e natura» e Accademico di Santa Cecilia.

L’ampia discografia include opere di Vivaldi, Bach, Beethoven, Brahms, Schubert, Franck, Haydn, Chopin, Janček e Sollima. Deutsche Grammophon ha pubblicato il Triplo Concerto di Beethoven diretto da Claudio Abbado, ed EGEA Records ha dedicato all’artista la collana Brunello Series composta da cinque cd: Odusia, odissea musicale nella cultura del Mediterraneo, Brunello and Vivaldi, Violoncello and per violoncello solo, Schubert e Lekeu con Andrea Lucchesini e le Suites di Bach (Premio della Critica 2010).

Il suo ultimo disco, per EMI, contiene la registrazione live del Concerto di Dvořák con l’Accademia di Santa Cecilia e Antonio Pappano.
Suona il prezioso violoncello Maggini dei primi del Seicento, appartenuto a Franco Rossi.

in redazione: Ilaria Pellanda
editing: Jacopo Longato